Immagini Mentali: da oggi fantasticare non è più una distrazione!


Ciao,

oggi ti propongo subito un esperimento: Immagina un bel limone, giallo e rotondo, sul palmo della tua mano. Immagina di tagliarlo a metà con un coltello e prendine una metà. Ora, portala alle labbra e spremi il limone per farne uscire il succo. Che ti è successo? ;-)eheheh…

sono convinto che è successo quello che è accaduto a me. Hai iniziato a sentire l’acquolina in bocca, e hai stretto leggermente le guance.. proprio come quando bevi il succo aspro del limone! (se non ti è successo.. don’t worry! Puoi imparare esercitandoti a fantasticare..)

Questo esperimento è utile per capire la forza dell’immaginazione! E sopratutto, per quanto riguarda i nostri scopi (studiare divertendosi), le immagini mentali ci sono utili per imparare meglio. Per esempio: torniamo al limone.. Se io ti chiedessi di mettere per iscritto in modo completo ed esaustivo la scena che hai immaginato, ti renderesti conto di impiegarci tanto tempo, perché dovresti riportare tutto ciò che hai visto (colori, forme), sentito (rumore del coltello che taglia), provato (sensazioni del peso, profumo, sapore..).

Invece con un’immagine in testa vista con l’ “occhio della mente”, hai tutto ciò che hai percepito davanti agli occhi.

Se sviluppi la capacità di immaginare e di rappresentarti ciò che stai studiando avrai grandi possibilità di migliorare i tuoi risultati.

Questo per almeno 3 motivi principali, che sono il risultato degli studi condotti da Allan Uhro Paivio (1986):

1) Il materiale verbale facilmente immaginabile ha una probabilità maggiore di essere ricordato. Per esempio:  Guglielmo da Ockham è un frate, filosofo e teologo, vissuto intorno al 1300.  Possiamo “trasformare” in immagini tutte queste informazioni? Potremmo immaginare un uomo vestito con un saio, sul quale c’è la scritta 1300 (come nelle maglie di calcio), che sta per scoccare una freccia verso il proprio figlio che in testa ha un libro di filosofia anziché la mela: in questo modo abbiamo legato insieme le parole Guglielmo (Guglielmo Tell), frate, filosofo, 1300; inoltre potremo immaginare che la freccia scoccata sia intercettata da un’OCA che ha al collo una catenina con M gigantesca.. Con un film di pochi “fotogrammi” abbiamo unito insieme 6 informazioni importanti!

2) L’uso di immagini mentali, sia spontaneo che in seguito a precise istruzioni, incrementa la capacità di memorizzare. Un esempio chiaro lo trovi in questo post: nelle prime righe ti ho chiesto di immaginare un limone, in modo spontaneo. Nell’ultimo esempio ti ho dato precise istruzioni per ricordare informazioni relative alla filosfia. Ora sai che “puoi”, che sei capace di immaginare. E, ora, sai anche che puoi usare le immagini mentali per ricordare informazioni utili allo studio. Il tuo compito è quello di sbizzarrirti! ;-)

3) I “buoni immaginatori” possono avere un ricordo superiore ai “cattivi immaginatori”. Ciò significa che più ti eserciti ad utilizzare le immagini mentali, più impari a “maneggiarle” per i tuoi scopi. Tenendo sempre ben presente l’insegnamento di Gianni Golfera

Per il momento è tutto..

Non mi resta che augurarti: buone fantasticherie! ;-)

A presto,

Andrea

Tag: , , , ,

Una Risposta to “Immagini Mentali: da oggi fantasticare non è più una distrazione!”

  1. smag Says:

    Non riesco mai a immaginarmi le cose o a inventare immagini mentali lucide. E in più ho scarsa fantasia, non riuscirei mai a inventarmi un fotogramma per ogni cosa che studio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: